Sviluppo e dinamica della senso-motricità

Aggiungiamo al processo di apprendimento un ulteriore elemento di complessità: apprendere, in senso lato, e le conseguenti difficoltà, dipende da due macro-fattori:

1) in primo luogo, come scrivevo nel precedente articolo, relativamente alla complessità della trasmissione della nostra cultura;

2) in secondo luogo, perché il processo di crescita del bambino passa attraverso fasi importanti e delicate durante le quali non è scontato che tutto vada come previsto: pertanto solo una corretta conoscenza del normale processo di sviluppo senso-motorio del bambino rende conto di come si possano sviluppare le corrette abilità necessarie ad apprendere, e di che cosa accada (e quindi, di che cosa si possa fare) nel caso qualcosa non vada per il verso giusto.

I due contributi di oggi focalizzano l’attenzione su questi aspetti, che riassumo in fase preliminare, lasciando poi i dettagli al materiale in allegato.

Secondo una prospettiva sistematizzata specialmente da Doman e Delacato, il processo di sviluppo senso-motorio si articola in sette fasi, che vanno dalle prime settimane di vita fino al sesto-settimo anno di età: in ciascuna di queste fasi il cervello del bambino matura e sviluppa quelle abilità che saranno necessarie alle 6 abilità di base necessarie all’apprendimento, che riguardano:

– in ambito sensoriale: vista, udito e tatto;

– in ambito motorio: linguaggio, mobilità, manualità.

Il primo contributo è dedicato a riassumere lo sviluppo di queste fasi, con particolare attenzione alla fascia di età che va dai 3 ai 6 anni. Quindi segue un secondo contributo, più breve, dove si evidenziano i casi di eventuali deviazioni o distorsioni nel normale processo di sviluppo, con relativa descrizione di alcuni disturbi percettivi e alcune prassi riabilitative.

Una menzione e un ringraziamento particolare va all’amico e collega Angelo Luigi Sangalli, dal cui testo “Attività Motoria Compensativa” – Ed. TrentoUno, sono stratte le maggiori informazioni, e alla cui trattazione si rimanda per ulteriori approfondimenti.

Chiariti questi importanti elementi preliminari, dal prossimo articolo sarà possibile parlare di grafia, ortografia e scrittura: sempre nel novero del corretto processo di sviluppo, la cui comprensione è necessaria per definire e affrontare i problemi di disgrafia e disortografia.

Abilità sensomotorie

Dinamica della Percezione Sensoriale

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: